Nasce la Francigena dell'est, il «Cammino della fede» in Veneto


Abbazia di Santa Augusta di Serravalle (Vittorio Veneto)



TURISMO RELIGIOSO: VENETO ADERISCE A RETE "I CAMMINI D’EUROPA"

SANTUARI, CHIESE E MONASTERI

Nasce la Francigena dell'est,
il «Cammino della fede» in Veneto
La regione aderisce al progetto europeo degli itinerari religiosi.

Manzato: «Così valorizzeremo la nostra storia»

La Rete del turismo religioso movimenta annualmente 14 milioni di pellegrini.

Il Veneto entra nell’offerta europea degli itinerari e cammini della fede con due itinerari che toccano luoghi di preghiera, chiese, abbazie, santuari, e si sviluppano lungo vie di collegamento che consentono viaggi con ogni mezzo, specie a piedi, e permettono di riscoprire il piacere dell’osservazione e della meditazione. Il Veneto, con una serie di atti del vice Presidente della Regione Franco Manzato, ha aderito ai «Cammini d’Europa» che comprendono, per l’Italia, la cosiddetta Via Francigena (dalla Francia alla tomba di San Pietro attraverso la Toscana) e la Francigena orientale (per condurre alla capitale della fede cristiana i pellegrini della dorsale adriatica). Il primo itinerario della fede «made in Veneto» è la «Via Francigena dell’est» con la valorizzazione di parte della Via Claudia Augusta che interessa le province di Belluno, Treviso, Padova e Venezia con direzione sud.

"Vogliamo in questo modo partecipare con il nostro "paesaggio culturale", gli itinerari dei pellegrini che attraversano il territorio regionale e la ricchezza della nostra tradizione di fede ad un insieme di percorsi che offrono opportunità nuove e diverse rispetto al turismo "tradizionale", dove il muoversi delle persone ha una forte motivazione interiore che va ben al di là di quelle usuali legate all’economia dell’ospitalità. L’Unione Europea ha dichiarato anni fa la Via Francigena "Itinerario Culturale Europeo" conferendole, alla pari del Cammino di Santiago di Compostela in Spagna, una dignità sovraregionale. Nel 2004, con il progetto " I Cammini d’Europa: Vie Francigene e Cammini di Santiago" è stata creata una rete di cooperazione internazionale finanziata dall’Ue.


Punti di forza, in Provincia di Treviso, sono il Santuario Madonna delle Cendrole di Riese Pio X, l’Abbazia di Santa Maria di Follina, l’Abbazia di Santa Augusta di Serravalle di Vittorio Veneto, il Santuario Madonna Grande di Treviso, il Santuario Madonna del Caravaggio di Fanzolo di Vedelago, il Santuario Madonna dei Miracoli di Motta di Livenza, la Chiesa di San Giorgio di San Polo di Piave, la Chiesa dei Templari di Ormelle.


Santuario Madonna delle Candorle di Riese Pio X


Santuario della Madonna Grande (Treviso)

Il secondo itinerario è dedicato alla Madonna e riguarda le province di Verona, Vicenza e Rovigo in direzione sud. I percorsi sono legati anche alle feste tradizionali come quella della Salute all’omonima Basilica di Venezia (21 novembre) o quella di Sant’Antonio Padova (13 giugno) con la rievocazione del «transito» del frate lusitano che celebra il suo arrivo in città prima della morte

articolo collegato: Il turismo religioso in Italia



Copyright (C) 2011. Marcadoc.it. Tutti i diritti riservati.