Mogliano Veneto



Mogliano Veneto si trova nella parte sud della Provincia di Treviso. Si trova sulla direttrice Mestre-Treviso nella pianura compresa fra le propaggini prealpine e il mare Adriatico , in un ambiente ricco di acque in tutte le stagioni.

La tradizione popolare fa derivare l'origine del nome "Mogliano" dal termine dialettale "mojo" (bagnato) in riferimento alle paludi ed acquitrini che un tempo coprivano la zona.
Più probabilmente però il termine deriverebbe dal nome di un podere di tale Molius, di possibili origini romane. Il podere, per ragioni di distinzione, veniva chiamato con il nome del proprietario, si chiamava, in latino, "praedium Molianum". Il nome, per praticità, si semplificò in "Molianum", prendendo poi la forma attuale.

Dalla metà del '500 i nobili e i ricchi veneziani che investivano i propri capitali nelle aziende agricole sentirono l'esigenza di essere presenti per controllare l'attività dei coloni; fecero quindi costruire nell'entroterra splendide residenze, simbolo dell'elevata posizione sociale, avvalendosi dei migliori architetti e pittori.

Molte di queste ville, che portano i nomi delle più nobili famiglie veneziane, furono costruite sull'antica strada del "Terraglio". Alcune di queste seguirono la decadenza economica dei loro proprietari, altre furono distrutte o spogliate dalle vicende belliche, altre ancora trasformate in case coloniche. Quelle ancora presenti rievocano anche oggi, pur in un contesto diverso, la classicità e lo splendore antichi.

Ricordiamo le ville più note, tra quelle situate nel territorio comunale di Mogliano Veneto: Villa Condulmer (Zerman), Villa Stucky, Villa Bianchi, Villa Zoppolato, Villa Furlanis, già Volpi, Villa Gris, Villa Duodo Trevisanato.

Oltre alle Ville sono di notevole interesse anche degli edifici religiosi. Fra i principali sono sicuramente da ricordare la Chiesa di S. Maria Assunta che sorge nel centro di Mogliano, dove, prima del 1000, era stata costruita una Pieve col fonte battesimale, dedicata anch'essa a S. Maria Assunta; l' Abbazia Benedettina fondata nel 997 dal vescovo di Treviso Rozone, per risollevare le sorti del territorio abbandonato dagli abitanti dopo le invasioni degli Ungheri e la Chiesa parrocchiale di Campocroce che ha origini antichissime, una delle prime cappelle dipendenti dall'Abbazia di Mogliano.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>

POLO TURISTICO

Nel 2009 centomila presenze

Mogliano Veneto vanta il maggior numero di posti letto, seconda solo a Treviso, rispetto agli altri grossi centri della Marca.

Nel 2009 Mogliano, che vanta una posizione geografica strategica potendo contare sia sui grandi flussi turistici dell'hinterland veneziano che su quelli dell'area della Bassa trevigiana, ha registrato oltre 100 mila presenze turistiche, in prevalenza straniere, che hanno trovato accoglienza nella quarantina tra alberghi, agriturismo e Bed & Breakfast distribuiti sul territorio.


Copyright (C) 2011. Marcadoc.it. Tutti i diritti riservati.