Newsletter Marcadoc




Vision in Motion, l'arte contemporanea si fa Spazio


Inaugurazione 5 maggio ore 17.00 in Via XX Settembre- Conegliano

Sabato 5 maggio l'inaugurazione del primo spazio dedicato
alla fotografia e alle immagini per l'arredamento

Vision in Motion, l'arte contemporanea si fa Spazio

Sabato 5 maggio l'inaugurazione del primo spazio dedicato alla fotografia e alle immagini per l'arredamento

Vision in motion è il nuovo spazio sorto in Via XX settembre 69 per l’esposizione e la vendita di opere d’arte gestito e ideato da Giuseppe Dall’Arche, fotografo professionista e consulente scenografo. Vision in motion si propone non solo di ospitare a rotazione artisti contemporanei di livello nazionale ed internazionale, ma anche di farsi promotore di eventi legati al mondo dell’arte contemporanea e della fotografia in particolare. Le opere in mostra - fotografie, sculture, pitture ed incisioni - sono selezionate in collaborazione con uno dei massimi storici e critici della fotografia, Angelo Schwarz, già titolare della cattedra di Fotografia all’Accademia Albertina di Belle Arti di Venezia e Torino.
Vision in motion è anche laboratorio di immagini per l’arredamento e contaminazione fra artigianato e fotografia. I paesaggi e gli still life di Giuseppe Dall’Arche, grazie ad una tecnica ad altissima risoluzione che permette il trasferimento di foto su superfici, vengono applicati a mobili ed oggetti adatti a decorare dimore private, uffici o locali pubblici (mobili, stoffe, oggetti o intere pareti) creando effetti di grande atmosfera e dilatazione spaziale. Il risultato finale è assicurato dai massimi livelli tecnologici di rappresentazione fotografica che Dall’Arche utilizza per i suoi scatti (fotocamera a banco ottico su pellicole di grande formato e dorsi digitali di ultima generazione) ed ai qualificati artigiani del Mobilificio De Rosso di Farra di Soligo produttori esclusivi dei laminati in digital print.
Tra gli obiettivi di Vision in motion vi è la promozione delle espressioni artistiche contemporanee attraverso convegni sulla fotografia, riflessioni artistiche, workshop con professionisti del settore tra cui il critico Schwarz.

INAUGURAZIONE
VISION IN MOTION
Sabato 5 Maggio ore 17.00
Via XX Settembre 69 – Conegliano

Contatti:
giuseppe.dallarche@tin.it
Tel. 0438 336811 cell.335 6779770

Orari di Apertura:
martedì-sabato 9.00-12.30 15.30-19.30 Ingresso libero
www.visioninmotion.it


NOTE BIOGRAFICHE

Giuseppe Dall’Arche (Conegliano-1965)

Si occupa di fotografia dai tempi dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, si laurea in Scenografia con il professore Giovanni Soccol, presentando una tesi sull’opera verdiana “Don Carlos” i cui bozzetti scenografici sono realizzati con tecnica fotografica. Come fotografo professionista si occupa di architettura, di restauro e di rappresentazione del territorio in Italia e all’estero, pubblicando in varie riviste del settore. Nel 1996 è convocato dall’architetto Gino Valle a documentare e interpretare vari progetti. Al lavoro commissionato per documentare lo spazio architettonico affianca ricerche personali sul territorio. Nel 2004 viene invitato dal critico giornalista Angelo Schwarz a presentare il progetto del fotolibro Marghera Molo K Un’altra Venezia come esempio di rappresentazione del territorio presso la scuola di Fotografia Alpina di Ostana (Cn). Nell’anno accademico 2006/2007, all’interno dei corsi annuali speciali ad indirizzo didattico finalizzati alla formazione dei docenti (SISS), tiene un corso di laboratorio di fotografia digitale all’Accademia di Belle Arti di Torino. Nel maggio 2007 esce il libro Molo K Marghera L’altra Venezia, che viene presentato all’Ateneo Veneto di Venezia. Nel 2008 il volume riceve il premio Bastianelli, istituito dalla Editrice Reflex, come miglior opera prima. Nel novembre 2011 è chiamato ad esporre con una personale intitolata Ex Novo presso Sant’Artemio, sede della Provincia di Treviso, con una serie di scatti che ritraggono aree industriali dimesse tra cui il complesso Zoppas di Conegliano. E' fotografo del mese (gennaio 2012) nel prestigioso sito web dell'Azienda Rodenstock: www.rodenstock-photo.com/.

Angelo Schwarz (Torino-1944)
Uno dei più importanti critici e storici della fotografia, Angelo Schwarz, già titolare della cattedra di Fotografia all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e di Venezia per un quindicennio, è stato docente, negli anni Ottanta, di Storia della fotografia all’Università di Paris VIII e all’Università di Picardie; redattore e poi caporedattore, negli anni Settanta, della rivista “Il Diaframma Fotografia Italiana; dal 1979 è autore di fondamentali saggi: sulla storia del fotogiornalismo in Italia, sulle fotografie della Grande Guerra, sulla fotografia di montagna. Nel 1980 fonda e assume la direzione della «Rivista di storia e critica della fotografia». Dal 1981 al 1983 è direttore editoriale, nonché direttore di collana, dell'editore Studioforma di Torino, direttore della "Rivista di storia e critica della fotografia"; collabora frequentemente con vari giornali, riviste e case editrici per la realizzazione di testi di libri fotografici. Nel novembre del 2011 lascia il ruolo ordinario per raggiunti limiti d’età e contestualmente viene nominato Professore emerito di Fotogiornalismo dell’Accademia Albertina delle Belle Arti di Torino. Nel marzo del 2012 fonda e assume la direzione dell’Istituto di Scienze delle Immagini, un istituto di ricerca indipendente no-profit.



Copyright (C) 2012. Marcadoc.it. Tutti i diritti riservati.