Newsletter Marcadoc




Un concerto al mese. Sei appuntamenti nei palazzi storici a Oderzo


Cori, cantanti lirici, musicisti in gruppo e solisti animano il variegato cartellone della nona rassegna 'Un concerto al mese', organizzata dall’Istituto Musicale Opitergium fino a giugno, per un totale di 6 eventi, negli edifici storici più suggestivi di Oderzo.

Si comincia venerdì 24 febbraio alle 20.45 con il chitarrista Alberto Mesirca, che si esibirà a Palazzo Moro in un repertorio latino da La danza espanola n. 5 di Granados alla Suite Compostelana di Mompou. Oltre ad essere stato nominato «Young artist of the year» al Festival di Aalborg in Danimarca, Mesirca è candidato per la «Best solo performance» nella sezione classica dei Grammy Awards 2012 di Los Angeles. Si prosegue sabato 24 marzo a Cà Diedo con il Coro Artemia diretto da Denis Monte. Il gruppo di cantori friulano conta 70 elementi dai 3 ai 17 anni, e si è esibito, dal 1998 ad oggi, in centinaia di teatri italiani ed esteri, collaborando alla realizzazione di alcuni brani degli album «Lotus», «Soundtrack» e «Ivy», incisi da Elisa. Protagonista mercoledì 4 aprile a Palazzo Foscolo sarà invece il duo formato da Enrico Bronzi al violoncello e Filippo Gamba al pianoforte. Bronzi si è esibito nelle più importanti sale del mondo, dalla Carnegie Hall di New York alla Filarmonica di San Pietroburgo, con il Trio Parma, a cui dal 2001 ha affiancato l’attività di solista con un violoncello Vincenzo Panormo del 1775. Gamba, vincitore del Premio Mozart al Concorso Géza Anda di Zurigo, ha inciso numerosi cd e dvd (Sony e Labour of Love Records) con musiche di Beethoven, Brahms e Mendelssohn. Ancora un duo, ma questa volta femminile, lunedì 7 maggio a Palazzo Moro con Maria Ginaldi al flauto e Adele D’Aronzo al pianoforte. Ginaldi è primo flauto dell’orchestra Accademia della Filarmonica della Scala e collabora con direttori del calibro di Muti, Sinopoli, Abbado, Oren, mentre D’Aronzo è maestro collaboratore al teatro Verdi di Trieste e all’Arena di Verona. Domenica 10 giugno, nell’ambito della Rievocazione storica, il soprano Francesca Dotto si esibirà al Duomo in Le humane virtù, concerto con musiche di Haendel, tratte dalle opere Agrippina condotta a morire e Giulio Cesare. Evento speciale per la sezione «…And more» sarà infine il concerto dei Gren’n’Sassa Quintet giovedì 17 maggio a Palazzo Moro. Nel loro repertorio ci sono canzoni swing americane degli anni ’60, ma anche contaminazioni dal funk, soul e rhythm & blues, strizzando un occhio al jazz contemporaneo. Biglietti a 10 euro (intero) e 8 euro (ridotto) con possibilità di abbonamento a 30 euro per i primi quattro concerti. Informazioni: www.imopitergium.it; opitergium@libero.it.

articolo di Elena Grassi per www.tribunatreviso.it




Copyright (C) 2012. Marcadoc.it. Tutti i diritti riservati.