Newsletter Marcadoc




I Solisti Veneti in concerto a Possagno - 8 luglio


“I SOLISTI VENETI”
diretti da
CLAUDIO SCIMONE

POSSAGNO - TEMPIO CANOVIANO - DOMENICA 8 LUGLIO 2012 - ore 18

PROGRAMMA
RESPIGHI Antiche Arie e Danze per liuto - Terza Suite per orchestra d´archi
MOZART Divertimento in fa maggiore K 138
SALIERI Concerto in sol maggiore "La Tempesta" per flauto e orchestra
DRAGONETTI Allegro moderato
dal Concerto in la maggiore per contrabbasso e orchestra
GLUCK da "Orphée et Euridice"
"Scena dei campi elisi" per flauto e orchestra
ROSSINI Terza Sonata per archi in do maggiore
CIMAROSA Concerto in do minore per oboe e archi

L'importante evento s'intitola CANOVA: LA SUA ARTE, IL SUO MONDO, LA SUA MUSICA, e avrà come protagonisti "I SOLISTI VENETI" diretti da CLAUDIO SCIMONE: l'orchestra italiana più celebre al mondo. I solisti si lanceranno nell'interpretazione di un ricco e vario programma musicale sapientemente modellato attorno alla figura di Antonio Canova. Il concerto si svolgerà nella mirabile cornice del Tempio Canoviano, la Chiesa che Canova progettò, consacrando alla realizzazione il proprio patrimonio e con la collaborazione della popolazione che – elemento straordinario di civiltà ed eccezionale testimonianza di attivo amore per l’arte – fece omaggio spontaneo del proprio lavoro, dedicando alla costruzione del tempio i propri giorni di festa. In questa luce di sublime arte e di civiltà si inserisce una fitta, suggestiva trama di richiami che collega le sette splendide pagine musicali in programma, opere di compositori che a Canova furono in qualche modo legati. Alcuni di essi infatti furono personalmente conosciuti dallo Scultore; di altri invece si sa che Canova ammirasse il genio. È esattamente il caso di Cimarosa, la cui statua campeggia in una delle sale della Gipsoteca e nel cui nome si concluderà il programma con il Concerto in do minore per oboe e archi, oppure di Rossini - ne sarà eseguita la Terza Sonata per archi - che sempre ammirò Canova, e con tale entusiasmo da dedicargli ben due cantate! Ma al concerto di Possagno compariranno anche Mozart e Salieri (rappresentati rispettivamente dal Divertimento in fa maggiore K 138 e dal Concerto in sol maggiore "La Tempesta" per flauto e archi) che con Canova condivisero i composti ideali estetici del Classicismo, e Gluck (in programma la "Scena dei campi elisi" per flauto e orchestra tratta dall'"Orfeo") che di tale Classicismo fu antesignano; o ancora il veneziano Domenico Dragonetti (ne sarà interpretato un Allegro moderato tratto dal Concerto in la maggiore per contrabbasso e archi), musicista famigliare a Canova durante gli anni trascorsi a Venezia. Uno solo dei compositori appartiene ad un altro momento storico: Ottorino Respighi, vissuto a cavallo tra Otto e Novecento, la cui Terza Suite di Antiche Arie e Danze per liuto, del 1931, è stata significativamente posta all'inizio di questa serata canoviana in omaggio alla ben nota passione di Canova per la danza, testimoniata dalle le leggere danzatrici che popolano numerose tanti suoi capolavori. Il tutto compone un programma vario e molto affascinante che incanterà sicuramente ogni ascoltatore presente.

INGRESSO - INTERI € 16,00 - RIDOTTI € 12,00.

Biglietti a POSSAGNO presso la Gipsoteca Canoviana (Via Antonio Canova, 74 - tel. 0423 544323); ad ASOLO presso APT di Asolo (Piazza D'Annunzio, 3 - tel. 0423 529046);
a TREVISO presso Mezzoforte (Via Pascoli, 11 - tel. 0422 540365);
a CONEGLIANO presso Libreria Quartiere Latino (Via XI Febbraio, 34 - tel. 0438 411989) e Libreria Canova (Via Cavour, 6 - tel. 0438 22680)
a PADOVA presso Ente Veneto Festival (Piazzale Pontecorvo, 4/A - tel. 049 666128)
.



Copyright (C) 2012. Marcadoc.it. Tutti i diritti riservati.