Newsletter Marcadoc




Roberto Piaia, mostre a Londra e Viareggio


Roberto Piaia in The Bricklane Gallery Londra

18 luglio – 22 luglio 2012

Roberto Piaia dopo il successo della mostra “Storie di Luce” svoltasi in maggio a Casa Museo G.B.Cima di Conegliano, vola a Londra per presentare le sue opere in una nota Galleria in pieno centro londinese “The Bricklane Gallery” da mercoledì 18 a domenica 22 luglio 2012.

La sigla stilistica con la quale Roberto Piaia definisce il suo lavoro è “Assurfivo”, una parola alquanto curiosa che unisce astratto con surreale e figurativo.
Cito alla lettera un suo breve testo che porta il titolo Il mio mondo, dove l’artista dichiara di voler andare oltre, toccare e sentire le parti più remote, i nostri pensieri più nascosti nella nostra mente, dare forza e vita a qualsiasi forma ricreandola con i propri colori naturali. Di fronte al messaggio forte e sicuro di certe sue opere, di fronte alla sua riflessione sulla forma, sul colore e sulle trasparenze del vetro, di fronte alle sue raffigurazioni della donna – diventa un’avvertenza di lettura, che sottintende un richiamo alle atmosfere oniriche del Surrealismo. Ha anche un senso preciso il riferimento all’astrattismo, proprio là dove l’immagine si impone più fantasmagorica, in quanto la concettualità tende a prevalere sul significato, eludendo qualunque referenza spaziale e temporale. La costruzione visiva è comunque sempre tributaria dell’astrattismo, là dove lo sfondo coniuga fasce colorate che avvolgono e coinvolgono figure e oggetti in un inganno ottico abile quanto spiazzante. La complessità dell’universo visivo di Roberto Piaia dove si alternano cicli di opere caratterizzati da approcci visivi diversi, da sperimentazioni stilistiche di varia natura, ma dove la costante che sempre riporta alla sua inimitabile individualità è l’applicazione fantasmagorica del colore richiede un’attenzione particolare. Sarebbe infatti pretestuoso procedere lungo una linea cronologica, perché spesso si ritrovano analogie di stile e di contenuto in opere anche parecchio distanti nel tempo. L’artista sembra voler mettersi in gioco ogni volta, reinvestendo sul suo cospicuo patrimonio professionale, senza mai smentire o smontare le esperienze precedenti.

Nel panorama europeo il Piaia entra ancora una volta presentando alcune opere sinificative del suo lavoro – Gradinata ai Murazzi - opera del ??? olio su tela che rappresenta l’astratto Assurfivo, dove strisce colorate di blu, giallo, rosso e verde, arricchite da motivi decorativi atonali, svettano come lame di luce dal palcoscenico di un spettacolo psichedelico fortemente ritmato – Kriss – 2011, olio su tela, qui campeggia una nudità femminile che corrisponde ai canoni estetici dei mezzi di comunicazione di massa, marcatamente erotica, Il suo è un richiamo inequivocabile, sembra lanciare una sfida al mondo maschile, esponendo a una luce invadente la sua pelle levigata e lucida come una corazza. Una sorta di Minerva contemporanea
dunque, ma anche un’icona che riecheggia la Pop Art, in quanto segnale e avvertimento della mercificazione del corpo della donna nella comunicazione pubblicitaria. Una finzione patinata quindi, ma anche la proiezione di desideri e di repressioni, oggetto e soggetto di un fraintendimento condiviso.
Infine una riproduzione serigrafiaca di un’opera imporante: Il Violino, tiratura di 30 esemplari e 5 prove d’autore per soggetto a ca.22 colori in tecniche serigrafiche coinvolgendo parti materiche e stampe selettive in quadricomia e al tratto con intervento attivo da parte dell’autore Roberto Piaia.

Roberto Piaia ospite a Viareggio

Hotel Residence Esplanade


26 luglio – 2 agosto 2012

Brindisi inaugurale 26 luglio ore 19.30

Da giovedì 26 luglio a giovedì 2 agosto, il maestro Roberto Piaia espone alcune sue opere pittoriche ed una scultura in marmo nelle sale dell’elegante e raffinato Hotel Residence Esplanade, situato in una suggestiva piazza che guarda direttamente la spiaggia della Versilia e si affaccia sul mitico lungomare di Viareggio.
La splendida location offre quindi questa settimana, sia ai propri ospiti che a visitatori esterni, la possibilità di arricchire culturalmente il proprio soggiorno ammirando le opere del maestro.

Roberto Piaia, pittore e scultore di Pieve di Soligo (TV), artista che oramai ha raggiunto una padronanza sia tecnica che espressiva nel suo fare arte, ha riscosso in questi ultimi anni parecchi consensi da parte della critica, degli amanti e collezionisti d’arte sia a livello nazionale che internazionale.
Nelle splendide sale dell’Hotel Residence Esplanade, dopo un brindisi inaugurale di giovedì 26 luglio alle ore 19.30, saranno esposte alcune opere rappresentative dei lavori del Piaia: da una piccola ‘trasparenza’, dove si può notare la maestria tecnica della rappresentazione del vetro, a un interno coreografico arricchito da un gioco di luci ed ombre, a varie opere che raccontano il mondo attraverso la figura femminile in stile ‘Assurfivo’, parola coniata da Piaia per definire il suo stile assolutamente personale che è una originale fusione di linguaggi e correnti, un vortice di forme e colori dove convergono senza attriti e senza soluzione di continuità l’astrazione, la figurazione classica e il surrealismo, il tutto sempre caratterizzato da vere e proprie sciabolate di colori – verde, giallo, rosso blu – che rappresentano la scomposizione dello spettro luminoso.
La scultura esposta è una statua in marmo di Carrara “Iris” che nel 2011 è stata presentata, assieme ad un’opera pittorica, alla 54° Biennale di Venezia, padiglione Italia.

Nel maggio 2012, è in mostra a Casa Museo G.B.Cima da Conegliano con “Storie di Luce”, Roberto Piaia incontra i Maestri fiamminghi e olandesi del XVII secolo, che troviamo nei più prestigiosi musei del mondo, dagli Uffizi di Firenze al Louvre di Parigi e al Rijksmuseum di Amsterdam.
L’idea del connubio nasce da Fabrizio Fantino, dott. di ricerca in Storia dell’Arte, che visitando l’antologica di Piaia del 2010 “L’Essenza al femminile” svoltasi presso il Museo della Promotrice delle Belle Arti di Torino, ha notato l’assonanza del contemporaneo con gli Antichi Maestri, sia per la ricerca minuziosa del dettaglio, sia per l’incanto della luce, in quanto l’utilizzo dell’olio come supporto tecnico, colore adatto alla sfumatura che vincola a tempi lunghi perché asciuga molto lentamente ma che permette di procedere a numerosi, tenui, fragili e trasparenti strati di velature, che donano un effetto ottico tridimendisionale.
Curata da Carmen De Guarda la mostra, articolata in un percorso di una trentina di opere che accompagnava ogni tela fiamminga con una di Piaia che ne rappresentava un nesso, ha ottenuto un notevole assenso da parte della critica e dei visitatori, portando ancora una volta al Piaia, il meritato successo.

Roberto Piaia ospite a Viareggio
26 luglio – 2 agosto 2012
Brindisi inaugurale giovedì 26 luglio ore 19.30
Hotel Residence Esplanade
P.zza Puccini 18
I-55049 Viareggio (LU)
Info:
Tel: (+39) 0584.54321 Fax: (+39) 0584.53638
info@hotelresidenceesplanade.it assurfivo@robertopiaia.com
www.hotelresidenceesplanade.it www.robertopiaia.com

 




Copyright (C) 2012. Marcadoc.it. Tutti i diritti riservati.