Newsletter Marcadoc




17^ edizione Circuito Internazionale Oderzo Città Archeologica


17° CIRCUITO INTERNAZIONALE ODERZO CITTA’ ARCHEOLOGICA

SI ALZA IL SIPARIO SULLA CORSA DEI CAMPIONI

Oderzo prepara la passerella dei campioni. Inizia il conto alla rovescia per uno degli appuntamenti di maggior prestigio della stagione italiana delle corse su strada.

Martedì 1° maggio, Oderzo ospiterà il 17° Circuito Internazionale Città Archeologica, valido come terza prova del Grand Prix Strade d'Italia e come quarta prova del Grand Prix Giovani.

IL RE D’EUROPA IN GARA A ODERZO IL 1° MAGGIO

Sergey Lebid, nove volte campione continentale di cross, sarà tra le stelle del 17° Circuito Internazionale Città Archeologica. Prova femminile con le azzurre Incerti, Weissteiner, Console, Romagnolo, Epis, Dal Ri e Tschurtschenthaler

Il re d’Europa, l’uomo dei nove successi continentali nella corsa campestre, sarà in gara il 1° maggio sulle strade di Oderzo. L’ucraino Sergey Lebid, un mito della corsa prolungata, sarà tra le stelle del 17° Circuito Internazionale Città Archeologica, che martedì prossimo proporrà un cast d’altissimo livello. Il nome di Lebid è stato annunciato nella conferenza stampa di presentazione dell’ormai classica passerella opitergina del 1° maggio.

Per il vincitore di nove Campionati Europei di corsa campestre, spesso protagonista anche su pista (due partecipazioni olimpiche, bronzo agli Europei del 2002 e quarto in quelli del 2010), è un debutto assoluto: Lebid, infatti, non ha mai corso sulle strade trevigiane, dove pure i campioni sono spesso di casa.

A Oderzo, sulla distanza di 9,8 km, il fuoriclasse ucraino affronterà l’ungherese Tàmas Kovàcs, l’austriaco Roman Weger e gli italiani Daniele Caimmi, Stefano Scaini (presente ieri alla conferenza stampa), Said Boudalia, Markus Ploner, Simone Gariboldi e Fabio Mascheroni. Il cast, però, è ancora in via di definizione e le sorprese, da qui al 1° maggio, non mancheranno.

Altrettanto avvincente si prospetta la gara femminile (5,4 km). Alle già annunciate Anna Incerti e Silvia Weissteiner, si è infatti aggiunta un’altra primadonna del fondo azzurro: la maratoneta Rosaria Console, impegnata a Oderzo in uno dei primi test di una stagione che, con ogni probabilità, culminerà con l’Olimpiade di Londra.

Completano il gruppo azzurro, Elena Romagnolo, Giovanna Epis (sorprendente argento nel 2011), Federica Dal Ri e Agnes Tschurtschenthaler. Ma è pronta a recitare da protagonista anche l’esperta ungherese Livia Toth.

Il 17° Circuito Internazionale Città Archeologica si aprirà alle 9.30 con la 3^ prova del Grand Prix Strade d’Italia e proseguirà nel pomeriggio, dalle 14.45, con la 4^ tappa del Grand Prix Giovani e il 16° Trofeo Mobilificio Vittoria, dedicato agli atleti diversamente abili. In chiusura, le due gare internazionali: prima le donne, alle 17.30, poi gli uomini, alle 18.15. Un 1° maggio di corsa, assolutamente da non perdere.





Copyright (C) 2012. Marcadoc.it. Tutti i diritti riservati.