Newsletter Marcadoc




Enzimi, un'estate di PulsAzioni - Treviso


est:art edizione pulsAzioni
la rassegna estiva di Enzimi approda in centro storico, con
tre eventi creati ad hoc in cui si fondono linguaggi e talenti

Treviso_24 giugno|20 luglio|24 agosto 2012 _ h.21

Dal quartiere di San Liberale al cuore di Treviso; dalla sequenza di espressioni artistiche alla contaminazione di linguaggi. Enzimi torna a illuminare l'estate trevigiana con tre pulsAzioni artistiche di altissimo livello a partire dal 24 giugno. Il filo rosso è ancora una volta quello dei linguaggi contemporanei attraverso la musica, il teatro, la danza e le arti visive, ma le novità sono parecchie in confronto alle precedenti rassegne estive proposte dall'associazione trevigiana.

Dopo l'esordio nel 2010 con e-STart, 4 serate di frammenti contemporanei ciascuno in rappresentanza di un linguaggio espressivo, l'anno successivo la formula si è ripetuta consolidandosi in est:art e aggiungendo una serata in più. Quest'anno Enzimi intende spostare i tantissimi spettatori che hanno gremito le serate estive a San Liberale negli spazi più centrali di Treviso: dalla periferia alle piazze storiche, per porre rimedio allo spopolamento che la città lamenta da più di un anno.

Ma oltre alla collocazione cambia anche il format: niente più frammenti di musica, teatro, danza e arti visive in successione, ma appuntamenti imperdibili in cui differenti linguaggi espressivi si coniugano nello stesso momento. Dalla promozione di spettacoli già collaudati con pulsAzioni si passa alla produzione ex novo e alla creazione ad hoc. Quella dei trevigiani sarà un'estate costellata da eventi unici, fruibili per il loro aspetto musicale, per quello coreografico oppure per l'insieme che se ne compone. Per ogni serata gli artisti realizzeranno creazioni site specific, attente ad indagare la peculiarità delle relazioni ambientali, che valorizzano le eccellenze affiorate dal nostro territorio attravero la combinazione di creatività e professionalità, di passione ed impegno.

Il filone è quello dell'improvvisazione, ovvero di un ascolto attento, ricettivo e dinamico alle sollecitazioni del contesto e di vari elementi artistici concomitanti: è questo che fa la differenza rispetto alla semplice esecuzione. Un'esperienza che intende trasmettere al pubblico la sensazione e la consapevolezza di assistere e partecipare ad un atto creativo complesso, che non prescinde dalla preparazione anche se l'esito non è premeditato. Improvvisare non significa andare allo sbaraglio ma padroneggiare la tecnica al punto tale da saperla riadattare alle situazioni specifiche che sorgeranno nel momento in cui spettatori, musicisti e artisti di altra natura si incontreranno. La capacità di riadattare le proprie competenze vuole dare ispirazione ad affrontare saldamente le mutazioni contemporanee.

Si comincia domenica 24 giugno alla Loggia dei Cavalieri con la I pulsAzione: nel cuore della città si incontreranno il corpo creativo di Elisa Dal Corso e l'energia frizzante del Flat Ensemble (Francesco Socal al clarinetto, Piero Bittolo Bon al sax, Alessandro Turchet al contrabbasso, Lorenzo De Vettor alla batteria). Musica klezmer, balcanica e afro, classico e jazz contemporanei, le atmosfere e le esperienze più varie si fondono grazie alla dimestichezza dei componenti che ci scambiano reciprocamente continui spunti. Come un vero e proprio elemento di una jam session, vi partecipa Elisa Dal Corso, coreografa abituata all’interdisciplinarietà già dal gruppo Krisis e ora e dopo le masterclass della Biennale Danza avviata alla ricerca della propria autorialità. L'approccio è dunque molto gestuale ed istintivo ma al tempo stesso particolarmente sensibile all'armonia d'insieme.

La II pulsAzione, nell'atmosfera sospesa della Chiesa di Santa Caterina, creerà venerdì 20 luglio un'alchimia delicata tra la celebre Laura Moro e il chitarrista virtuoso Federico Casagrande, ormai transfugo a Parigi. La musica di quest'ultimo abbraccia diverse manifestazioni del jazz: dal mainstream al free, dall’acustico all’elettrico, addestrandosi alla contaminazioni con altre forme artistiche come la danza o la scultura; egli saprà declinarle site specific anche il relazione agli impulsi dell'altro corpo. Laura Moro, ormai docente di alto livello tra l'Accademia di Venezia ed Amsterdam, punta ad una gestualità astratta, estensione dello spazio e delle relazioni che lo abitano. Il corpo pensante si muove in perfetto accordo tra spontaneità e conoscenza, tra istinto e coscienza. Più che sorprendere e trasportare, gli impulsi individuati diventano motivi ispiratori di un processo conoscitivo ed intenzionale: il movimento spontaneo, la presa di coscienza di esso e la scelta motoria deliberata definiscono un circolo creativo in cui il danzatore ritrova la propria unità fisico-intellettuale.

La III pulsAzione nella piazza di San Parisio venerdì 24 agosto darà libero sfogo alla creatività di Riccardo Buck, ben noto componente di Cineforum Labirinto, che unirà la sua sapienza musicale con la matrice visiva da cui proviene, in collaborazione con il compositore tedesco Johannes Schneeberger. Riccardo Buck, compositore ed esecutore estremamente versatile, spazia dalla musica e da strumenti classici alla ricerca meno melodica con strumenti elettronici e non convenzionali. Seguendo gli imput visivi, tratterà il suono come materia: prendendolo, distribuendolo, creando figure e poi scomponendosi; andata e ritorno dal chaos al ritmo.

Alcuni eventi collaterali:

1. domenica 22 luglio alle 20.30 Federico Casagrande in solo presenta The ancient battle of the invisible a Ca' dei Carraresi in occasione della mostra di arte contemporanea di Giuseppe Gonella, Silviano Tessarollo, Ampelio Zappalorto
2. Lo stesso giorno il musicista terrà un workshop aperto a chitarristi di livello medio/alto dalle 10 alle 18 presso Clinica Urbana.
3. venerdì 14 settembre presso la biblioteca ex Gil dalle 19.30 un finisagge concluderà la rassegna tra musica, video, foto e molte presenze.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero. Inizio ore 21.




Copyright (C) 2012. Marcadoc.it. Tutti i diritti riservati.