Newsletter


 

Festival Organistico internazionale
Città di Treviso e della Marca trevigiana 2009

 

articolo collegato :

Festival Organistico Internazionale 2010 Citta Di Treviso
da sabato 11 settembre a Domenica 17 ottobre 2010

XXII Festival Organistico 'Citta di Treviso e della Marca Trevigiana'

 

E' stato un recital di Matteo Imbruno all’organo Zanin della chiesa parrocchiale di Santa Bona di Treviso, domenica 6 settembre, a inaugurare la XXI edizione del Festival Organistico Internazionale “Città di Treviso e della Marca trevigiana” con un programma interamente dedicato alle opere di J.S. Bach.

Quello che oramai si può definire senza remore uno dei festival organistici più importanti d’Europa, e' cominciato, quindi, dalla musica di colui che più d’ogni altro ha dato lustro al repertorio organistico, ma anche dallo strumento intorno al quale prese il via la sua straordinaria avventura più che ventennale, confermando anche la sua collaudata formula di programmare i concerti durante il fine della settimana, per agevolare il sempre più considerevole afflusso di pubblico proveniente da fuori provincia, che sta creando a Treviso e nella Marca un vero e proprio flusso di turismo organistico.

Saranno tredici i concerti proposti in altrettanti comuni della marca e otto gli appuntamenti nella Città di Treviso (tra i quali il celebre Concerto Promenade, che si terrà sabato 3 ottobre costituto da quattro diversi recitals), oltre ai quali si ripeterà l’oramai consueta trasferta a Borca di Cadore (il 18 ottobre), per sancire la fattiva collaborazione avviata già da anni tra il Festival trevigiano e il Concorso Internazionale “Callido”, i cui primi classificati dell’edizione 2009 saranno protagonisti di alcuni appuntamenti del Festival.

L’edizione 2009 della rassegna vuole, infatti, accendere i propri riflettori sui più promettenti e titolati giovani interpreti, come spiega anche il presidente del Comitato Promotore del Festival, Gianfranco Gagliardi: “per invitare ad ascoltare i giovani, a scommettere sulla loro creatività e sul loro impegno. Sulla loro capacità di guardare al futuro della musica e dell’arte, della cultura, della più raffinata sensibilità e della più elevata capacità di comunicare”. Per questo – sempre secondo Gagliardi – il Festival trevigiano proporrà “una selezione di straordinari giovani organisti il cui impegno e la cui dedizione alla loro arte sono non solo un prezioso balsamo per l’anima, così come la grande musica sa essere, ma anche qualcosa di più: una grande speranza per il futuro”.

 

——————————————————————————–

IL CARTELLONE

Dopo il concerto inaugurale del 6 settembre, venerdì 11settembre l’organista Franz Comploi sarà al singolare organo fonocromico costruito da Giovanni Battista De Lorenzi nella chiesa di S. Cassiano di Quinto di Treviso: un programma intitolato “Le colorate sfumature dell’espressione“ consentirà di apprezzare al meglio i suoni esclusivi di questo prezioso strumento.

Dall’8 al 13 settembre si svolterà presso la Parrocchiale di Salgareda anche l’8° Corso di interpretazione organistica, quest’anno tenuto da François Espinasse e Roberto Antonello, che si occuperà di “Temi gregoriani nel Novecento francese: gli allievi del corso (provenienti da tutta Italia e da numerosi paesi europei) terranno un recital sabato 12 settembre, mentre Espinasse suonerà il prezioso organo di Salgareda domenica 13 settembre, festeggiando anche i dieci anni dalla costruzione di questo strumento che si ispira ai modelli dell’Ottocento francese, primo in Italia con questa ben definita tipizzazione.

Venerdì 18 settembre l’organo Aletti-Zanin della Chiesa Parrocchiale di Paderno si accenderà per un recital del francese Yoann Tardivel Erchoff, Primo Premio di Interpretazione al Concorso Internazionale di Tolosa e “Giovane organista Echo 2009” che proporrà un programma intitolato “Frescobaldi in Germania”. Sabato 19 settembre Giuliana Maccaroni eseguirà al settecentesco organo Barbini-Pizzenardi della Parrocchiale di Cendon di Silea (che festeggia i 150 anni della sua consacrazione) un ricco programma che spazia nel tempo da Frescobaldi a Rossini che prevede anche la partecipazione per alcune opere “a quattro mani” di Federica Iannella; nel pomeriggio di domenica 20 settembre Federica Iannella, protagonista di un recital all’organo Bazzani della Chiesa parrocchiale di Vallio di Roncade, ospiterà poi Giuliana Maccaroni per concludere il concerto con altri brani a quattro mani di grande suggestione sonora.

Rodolfo Bellatti siederà invece all’organo Franz Zanin della Chiesa Parrocchiale di Coste di Maser, domenica 20 settembre alle 20.45 per un recital dedicato agli autori tedeschi tra il XVIII e il XIX secolo.

Nella fine di settimana successiva, venerdì 25 settembre Andreas Liebig siederà all’organo Zanfretta della Chiesa Parrocchiale di Santa Lucia di Piave per un programma intitolato “Bach capostipite” che proporrà musiche di grandi autori impegnati a comporre nel segno del Maestro di Eisenach. Sabato 26 settembre, alla Chiesa di San Pio X di Conegliano, Mario Ciferri proporrà un intenso programma intitolato “La letteratura organistica in Germania: da Ritter a Karg-Elert”, che indagherà nelle pagine dei massimi compositori tedeschi di fine Ottocento – inizio Novecento. Concluderà la settimana di concerti, domenica 27 settembre all’organo Bazzani della chiesa di San Trovaso di Preganziol, Fabio Ciofini, con un programma che analizzerà l’influenza teatrale in Italia nella musica per organo dei secc. XVIII e XIX.

Tutto “trevigiano” il successivo week-end di musica organistica, con una serie di concerti nel cuore della città di Treviso e uno appena fuori dal centro per ascoltare la voce di un nuovo strumento.

Nell’ordine, Treviso ospiterà giovedì 1 ottobre il vicentino Massimiliano Raschietti che sarà all’organo Beniamino Zanin di Santa Maria Maddalena con un tributo a Felix Mendelssohn Bartholdy nel duecentesimo della nascita; venerdì 2 ottobre Paolo Bottini sarà protagonista di un recital dedicato a San Francesco di Assisi nell’ottavo centenario della fondazione dell’ordine francescano e inaugurerà anche la partecipazione del nuovissimo organo Saverio Girotto della chiesa di San Bartolomeo al circuito degli strumenti impegnati nel Festival. A realizzare l’oramai celebre “Concerto Promenade”, sabato 3 ottobre a partire dalle ore 15, saranno chiamati i finalisti del Concorso Internazionale di interpretazione organistica “G. Callido” di Borca di Cadore: András Szabó (secondo classificato ex aequo) e Nicolò Antonio Sari (terzo classificato) si alterneranno agli strumenti del suggestivo quadrilatero urbano che racchiude l’organo Callido della chiesa di San Leonardo, l’organo veneto del Settecento della chiesa di S. Andrea, l’organo Pietro Nacchini (il più antico della città, 1750) della chiesa auditorium di Santa Croce e l’organo Serassi della chiesa di S.Agostino. La sera, poi, all’organo Callido del Tempio monumentale di San Nicolò si esibirà Simone Vebber (secondo classificato ex aequo) con un programma dedicato a due degli illustri”festeggiati” di quest’anno: Georg Friederich Händel (nel duecentocinquantenario della morte) e Franz Joseph Haydn (nel duecentenario della morte), autori protagonisti dei programmi richiesti ai candidati del concorso cadorino.

Dal 8 al 11 ottobre il Festival si sposterà a Freiberg (Germania), che ospiterà il meeting annuale dell’Echo (Comitato Europeo Città d’Organi Storici) tra le città europee che hanno sottoscritto il protocollo dodici anni fa, appuntamento durante il quale i rappresentanti delle città di Alkmaar (Olanda), Bruxelles (Belgio), Freiberg (Germania), Friburgo (Svizzera), Innsbruck (Austria), Lisbona (Portogallo), Goteborg (Svezia), Saragozza (Spagna), Tolosa (Francia), Trondhaim (Norvegia) e Treviso elaboreranno il programma di iniziative congiunte per il prossimo anno. Durante l’incontro, il condirettore artistico del Festival, Roberto Antonello, terrà un concerto al grande organo Gottfried Silbermann della Cattedrale di Freiberg.

Venerdì 16 ottobre il Festival riprenderà la sua attività musicale con un suggestivo concerto alla Parrocchiale di San Polo di Piave: il Coro Femminile della Cappella Civica di Trieste accompagnato da Roberto Brisotto all’organo Pugina, da Giorgio Marcossi al flauto e sotto la direzione di Marco Sofianopulo, eseguiranno laudi duecentesche rivisitate dallo stesso Sofianopulo, autore anche del successivo “Il flauto spezzato”, pellegrinaggio nella musica islamica su testi di Paolo Magris. Sabato 17 ottobre, all’organo Callido della chiesa di S.Maria in Colle di Montebelluna, ci sarà Diego Canizzaro che affronterà l’arte della variazione presso i maestri dell’Italia meridionale tra ‘600 e ‘700, replicando poi questo particolare programma su un altro Callido, quello della chiesa dei SS. Simone e Taddeo di Borca di Cadore, domenica 18 ottobre.

L’ultimo week-end si presenta un po’ più “lungo”, iniziando da giovedì 22 ottobre, quando Ruggero Livieri sarà all’organo Dell’Orto-Lanzini della chiesa di San Giuseppe di Treviso con un programma sul Settecento italiano, francese e tedesco. Seguirà un doppio concerto dell’ensemble Terg Antiqua, dedicato alla musica veneziana tra il Friuli e l’Istria nel Settecento: la formazione sarà venerdì 23 ottobre all’auditorium “Mario Del Monaco” di Villorba e sabato 24 ottobre alla chiesa di Tezze di Piave di Vazzola.

Infine, un concerto tutto dedicato all’arte troppo spesso sottovalutata di Felix Mendelssohn Bartholdy, nel bicentenario della nascita. Ne saranno protagonisti I cantori di Santomio (maestro del coro: Nicola Sella) e i Polifonici Vicentini, diretti da Pierluigi Comparin, ospiti del Tempio monumentale di San Nicolò di Treviso per concludere in grande stile, domenica 25 ottobre, questa XXI edizione del Festival Organistico Internazionale “Città di Treviso e della marca trevigiana”. Un Festival che ha pensato molto ai giovani cercando sia giovani interpreti, sia di coinvolgere un pubblico giovane, consapevole che il futuro della cultura musicale è nelle mani di chi, forse, deve ancora scoprirne la grandezza e l’immortalità.


IL CALENDARIO


Domenica 6 settembre 2009 ore 16.30
Treviso - Chiesa di Santa Bona Organo Franz Zanin, 1988
Matteo Imbruno

Venerdì 11 settembre 2009 ore 20.45
Quinto di Treviso - Chiesa di San Cassiano Organo Giambattista De Lorenzi, 1865
Franz Comploi

Sabato 12 settembre 2009 ore 20.45
Salgareda - Chiesa Parrocchiale Organo Andrea Zeni, 1999
Recital dei Partecipanti al Corso di Interpretazione Organistica

Domenica 13 settembre 2009 ore 16.30
Salgareda - Chiesa Parrocchiale Organo Andrea Zeni, 1999
Francois Espinasse

Venerdì 18 settembre 2009 ore 20.45
Ponzano Veneto - Chiesa di Paderno Organo Bazzani, 1845 - Aletti, 1903 - Zanin, 1997
Yoann Tardivel-Erchoff

Sabato 19 settembre 2009 ore 20.45
Silea - Chiesa parrocchiale di Cendon Organo Barbini - Pizzenardi, 1780
Giuliana Maccaroni

Domenica 20 settembre 2009 ore 16.30
Roncade - Chiesa parrocchiale di Vallio Organo Bazzani, 1876
Federica Iannella

Domenica 20 settembre 2009 ore 20.45
Maser - Chiesa parrocchiale di Coste Organo Franz Zanin, 2005
Rodolfo Bellatti

Venerdì 25 settembre 2009 ore 20.45
Santa Lucia di Piave - Chiesa parrocchiale Organo Gaetano Zanfretta, 1892
Andreas Liebig

Sabato 26 settembre 2009 ore 20.45
Conegliano - Chiesa parrocchiale di San Pio X Organo Francesco Zanin, 1990
Mario Ciferri

Domenica 27 settembre 2009 ore 16.30
Preganziol - Chiesa di San Trovaso Organo Giacomo Bazzani, 1843
Fabio Ciofini

Giovedì 1 ottobre 2009 ore 20.45
Treviso - Chiesa di Santa Maria Maddalena Organo Beniamino Zanin, 1888
Massimiliano Raschietti

Venerdì 2 ottobre 2009 ore 20.45
Treviso - Chiesa di San Bartolomeo Organo Saverio Girotto, 2008
Paolo Bottini

Sabato 3 ottobre 2009 ore 15.00
Concerto Promenade
Finalisti concorso di Borca di Cadore 2009
Chiesa di San Leonardo (ore 15.00)
Organo Gaetano Callido, 1787
Chiesa di Sant’Andrea (ore 15.45)
Organo Veneto del ‘700
Chiesa/Auditorium Santa Croce (ore 16.30)
Organo Pietro Nacchini, 1750
Chiesa Sant’Agostino (ore 17.15)
Organo Fratelli Serassi, 1858

Sabato 3 ottobre 2009 ore 20.45
Treviso - Tempio monumentale di San Nicolò Organo Gaetano Callido, 1778
Vincitore del Concorso 2009 Borca Cadore

Domenica 4 ottobre 2009 ore 16.30
Treviso - Chiesa Auditorium Santa Caterina Organo in Stile Rinascimentale Francesco Zanin, 1998
Jörg Andreas Bötticher

8 - 11 ottobre 2009
Il Festival a Freiberg (Germania)
Incontro annuale ECHO

Venerdì 16 ottobre 2009 ore 20.45
San Polo di Piave - Chiesa parrocchiale Organo Annibale Pugina, 1929
Gruppo vocale femminile della Cappella Civica di Trieste
Roberto Brisotto, organo
Giorgio Marcossi, flauto
Marco Sofianopulo, direttore

Sabato 17 ottobre 2009 ore 20.45
Montebelluna - Chiesa di Santa Maria in Colle Organo Callido, 1805
Diego Cannizzaro

Domenica 18 ottobre 2009 ore 16.30
Borca di Cadore - Chiesa parrocchiale SS. Simone e Taddeo
Organo Gaetano Callido, 1791
Diego Cannizzaro

Giovedì 22 ottobre ore 20.45
Treviso - Chiesa di San Giuseppe Organo Dell’Orto-Lanzini, 1990
Ruggero Livieri

Venerdì 23 ottobre 2009 ore 20.45
Villorba - Auditorium “Del Monaco”
Ensemble TERG ANTIQUA

Sabato 24 ottobre 2009 ore 20.45
Vazzola - Chiesa di Tezze di Piave
Ensemble TERG ANTIQUA

Domenica 25 ottobre 2009 ore 16.30
Treviso - Tempio monumentale di San Nicolò
Polifonici Vicentini e Cantori di Santomio

 

Il Festival Organistico Internazionale “Città di Treviso e della Marca Trevigiana” è organizzato dal suo Comitato Promotore ed Asolo Musica – Veneto Musica, con il fondamentale sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Veneto, Provincia di Treviso, Comune di Treviso e Fondazione Cassamarca.

Per maggiori informazioni:

Comitato Promotore Festival Organistico
Internazionale “Città di Treviso”

Palazzo Umanesimo Latino – Riviera Garibaldi 13
31100 TREVISO – Tel. 0422.545894
festorganisticotv@tin.itwww.organidimarca.it


Copyright(C) 2009. Marcadoc.it. Tutti i diritti riservati.